Il diritto all’unicità

Come persona ancora prima che come psicoterapeuta credo nel “diritto alla unicità”. Ognuno di noi è un essere unico e diverso, e unico e diverso è il nostro modo di sentire e di vivere il mondo. Non ci sono due esseri umani che, posti di fronte alla medesima esperienza, ne ricevano le stesse informazioni: il cervello di ognuno di noi riceverà e metabolizzerà le informazioni per le quali è predisposto, che riesce a contenere, che riesce a codificare, e via dicendo. E questo perché al di là del fatto che gli individui sono geneticamente differenti, le storie di ognuno di noi sono uniche e di conseguenza le rappresentazioni di noi e del mondo sono uniche. E questa nostra individualità non cambia neppure quando stiamo vivendo una comune tragedia. Gli studi sul trauma ci dicono che non tutte le persone reagiscono allo stesso modo di fronte ad una situazione potenzialmente traumatica: alcuni non la ritengono tale, altri rimangono talmente colpiti da sviluppare un disturbo post traumatico da stress.

E se la nostra unicità si rivela in situazioni stressanti, essa a maggior ragione deve potersi esplicitare nel vivere la nostra quotidianità. Quindi va bene se un giorno sentite un po’ di rabbia anche se nessuno attorno a voi pare arrabbiato, va bene se un giorno avete meno voglia di sorridere anche se tutti ci dicono che l’ottimismo è la cura migliore, va bene se un giorno non pensate che andrà tutto bene anche se le persone attorno a voi non fanno che ripetervelo. E va bene anche se ci mettete un po’ più di tempo a finire l’Università, oppure a prendere la decisione di sposarvi, oppure a trovare la forza di raccontare il vostro orientamento sessuale al mondo.

Voi andate bene così come siete e vanno bene i vostri pensieri.

Imporci di essere qualcun altro o di vivere come qualcun altro è una fatica inutile. Meglio spendere le proprie energie per imparare a conoscerci un po’ di più, rispettarci un po’ di più, accettarci un po’ di più, amarci un po’ di più.

E quindi il mio messaggio è STATE CON VOI.

A cura della D.ssa Francesca Boracchi, psicologa psicoterapeuta

Per informazioni:

psicologia@centroilmelograno.it

347.8295849

banner Contattaci su WhatsApp

    VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI? SCRIVICI!

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Post comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    © 2018 Centro Il Melograno A.P.S. - Psicologia e Servizi alla Persona - C.F. 94060860155