LA RISPOSTA SESSUALE

La sessualità umana è una componente molto importante che contribuisce a definire l’identità complessiva della persona e svolge un ruolo significativo nel concorrere al suo benessere complessivo.

Come abbiamo visto in un precedente articolo consultabile nel blog (“esplorando la sessualità umana”) questa dimensione è in realtà molto complessa: al suo interno giocano un ruolo molto importante gli aspetti cognitivi, emotivi, interpersonali oltre che naturalmente biologici.

Nel corso del tempo sono stati svolti numerosi studi per comprendere meglio il suo funzionamento e le teorie più attuali, rifacendosi alle ricerche di W. Masters e V. Johnson, concordano nel descrivere la sessualità nel suo dispiegarsi come composta da diversi momenti.

Il susseguirsi di ciò che accade mentre si vive l’incontro sessuale viene descritto come ciclo della risposta sessuale.

I momenti da cui esso è costituito sono descritti come: fase del desiderio, fase dell’eccitazione e plateau, fase dell’orgasmo e fase della risoluzione.

Queste fasi non sono rigide nel loro susseguirsi; ad esempio in diverse persone il desiderio può comparire contemporaneamente o successivamente all’eccitazione. Possono essere comunque considerate una traccia verosimile di ciò che accade.

  • Il desiderio può essere descritto come un movimento interno che porta la Persona verso l’incontro sessuale con l’Altro. Può nascere ed essere alimentato da fantasie, immagini erotiche, ricordi, aspettative e in questi casi non è necessaria la presenza fisica dell’Altro perché esso si attivi. In altre circostanze invece il desiderio si sperimenta proprio da ciò che l’Altro fa nascere nella Persona: può essere un profumo, uno sguardo, una movenza, un vestito, una frase. Il desiderio può essere attivato anche per via biologica di tipo ormonale e in questa fase non accadono variazioni fisiologiche.
  • La fase successiva è quella dell’eccitazione: la Persona può entrare nella fase dell’eccitazione sia grazie a proprie rappresentazioni interne quali fantasie, ricordi di passate esperienze e/o attraverso la stimolazione di alcune parti del corpo che comprendono le zone genitali ma anche altre zone che possono dare piacere e che vengono chiamate zone erogene. Nella fase dell’eccitazione si hanno importanti variazioni a livello fisiologico.
  • Con il trascorrere del tempo l’intensità dell’eccitazione aumenta sempre di più fino ad arrivare ad un picco massimo che viene chiamato fase di plateau. Nella fase di plateau si hanno ulteriori modificazioni fisiologiche.
  • Alla fase di plateau segue quella dell’orgasmo in cui si ha un rilascio di tutta la tensione accumulata nelle fasi precedenti e si sperimenta un intenso piacere.
  • Al termine dell’orgasmo inizia la fase di risoluzione all’interno della quale i valori fisiologici tendono progressivamente a rientrare in uno stato di rilassamento.

Può accadere che la Persona durante l’incontro sessuale sperimenti difficoltà all’interno di una o più di queste fasi per un periodo transitorio o costante, oppure in alcune situazioni piuttosto che in ogni circostanza.

Ad esempio può notare di avere uno scarso desiderio, oppure di fare fatica a provare eccitazione o a mantenerla. Altre persone possano avere difficoltà nel vivere l’orgasmo oppure non lo provano. Altre ancora possono sperimentare dolore alla penetrazione.

Queste difficoltà spesso possono portare a vissuti di inadeguatezza, rabbia, delusione, scoramento e creare una sofferenza psicologica anche significativa sia nella persona che le esperisce sia nella coppia.

In queste circostanze può essere molto utile rivolgersi sia un medico specialista (ginecologo, andrologo, urologo) che ad un terapeuta formato in tematiche sessuologiche.

A cura della D.ssa Agata Pollastri, psicologa psicoterapeuta

Per informazioni:

psicologia@centroilmelograno.it

347.8295849

banner Contattaci su WhatsApp

    VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI? SCRIVICI!

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

    Post comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    © 2018 Centro Il Melograno A.P.S. - Psicologia e Servizi alla Persona - C.F. 94060860155