RELAZIONI DI COPPIA E INTIMITA’ AI TEMPI DELL’EMERGENZA SANITARIA

E’più volte stato evidenziato quanto i cambiamenti forzati, seppur necessari, legati alle norme anti-contagio abbiano e stiano tutt’ora influenzando i vissuti psicologici di ciascuno.

Condividiamo in questo scritto alcune riflessioni ed ipotesi inerenti gli esiti che l’attuale emergenza sanitaria può aver portato nelle relazioni di coppia e nella loro intimità.

Le coppie conviventi da tempo si sono ritrovate a condividere spazi e tempi molto più ampi, chiudendosi a momenti relazionali esterni e dovendo ridefinire le modalità di gestione della quotidianità.

Questa nuova dimensione può aver portato all’emergere di aree di fragilità preeesistenti, compensate dai precedenti equilibri. Inoltre la paura del contagio, l’incertezza per il futuro, il sorgere di eventuali difficoltà economiche potrebbero aver generato timori, ansie, rabbia e frustrazioni con un eventuale riverbero anche nella dimensione della sessualità, ad esempio attraverso la percezione di un minor desiderio sessuale.

Infatti preoccupazioni, tensioni, percezione di mancanza di libertà e di espressione concorrono a ridurre la ricerca della dimensione ludica nell’intimità, la voglia di scoprire nuovi modi di condividere e cercare il piacere. Il reinventare momenti diversi di condivisione delle attività quotidiane, scegliere di scardinare abitudini consolidate, creando piccoli gesti di cura del partner sosterrebbero la coppia a sentirsi più unita.

In tali circostanze costituirebbe inoltre una risorsa importante il predisporsi reciprocamente ad accogliere le emozioni del partner e il sentirsi libero di aprirsi all’Altro, parlando di come si sta vivendo questo cambiamento, di cosa potrebbe aiutare a sentirsi meglio.

La propensione all’ascolto accogliente e non giudicante e la sensazione che sia preservata la sicurezza e la fiducia nel poter esprimere liberamente le proprie fragilità possono rappresentare per la coppia uno strumento di resilienza importante.

Anche il trovare momenti per se stessi come individui separati, quali il mantenere rapporti con amici, avvalendosi delle tecnologie che abbiamo a disposizione, il seguire corsi online potrebbe portare stimoli nuovi da condividere all’interno della coppia e ridurre la sensazione di noia.

Nella pratica clinica abbiamo riscontrato difficoltà nelle coppie che vivono la loro relazione a distanza.

In tali situazioni le difficoltà più frequentemente emerse hanno riguardato naturalmente l’impossibilità di vedersi, che ha scardinato i precedenti equilibri o la possibilità di continuare a conoscersi e a sperimentarsi appunto come coppia. Anche in questo caso mantenere viva la complicità e l’intimità attraverso nuovi scenari potrebbe costituire una risorsa. Questo tempo non vissuto diverrebbe occasione per entrare maggiormente in contatto con se stessi e comprendere il significato che ha per ciascuno l’Altro e la direzione da dare alla relazione quando riprenderà la possibilità di ricongiungimento.

Se ci si trova in un momento di difficoltà nella relazione con il partner, se si nota un cambiamento nell’incontro con l’Altro attraverso il corpo, uno spazio protetto con un terapeuta di coppia e un professionista che si occupa di salute sessuale costituiscono una risorsa che può aiutare a comprendere ciò che sta accadendo nella coppia e sostenerla nel ritrovare benessere emotivo e sessuale.

 

A cura di Agata Pollastri, Psicologa Psicoterapeuta, esperta in sessuologia clinica

Per informazioni scrivere a psicologia@centroilmelograno.it

cell.3478295849

    VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI? SCRIVICI!

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Oggetto

    Il tuo messaggio

     

     

     

     

    Post comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    © 2018 Centro Il Melograno A.P.S. - Psicologia e Servizi alla Persona - C.F. 94060860155