LO PSICOLOGO A DOMICILIO

Negli ultimi anni i rapidi mutamenti sociali, l’aumentata consapevolezza di alcune situazioni di vulnerabilità e l’incrementata frequenza di taluni disturbi psicologici hanno portato ad un ampliamento delle modalità di azione professionale degli psicologi.

Infatti “l’orientamento ai problemi delle persone, più che alla cura attraverso specifiche tecniche, ha contribuito al processo di ripensamento delle metodologie e prassi psicologiche in funzione dei problemi delle persone, sovvertendo la cultura professionale precedente che richiedeva alle persone, con i loro problemi, di adattarsi alle tecniche, ai setting e alle prassi d’intervento proprie del professionista.

Proprio entro questi cambiamenti si inserisce l’intervento psicologico domiciliare, che nasce a fronte di un ripensamento degli strumenti d’intervento dello psicologo, che vanno incontro a diverse trasformazioni proprio in funzione dell’incremento di efficacia dell’intervento in ordine ai problemi di cui si occupa.”(Umberto Di Toppa, Coordinatore del GdL Psicologia e interventi domiciliari).

La peculiarità di tale intervento psicologico è avere come setting il domicilio del cliente.

Diverse sono le circostanze in cui può rivelarsi utile tale servizio: persone che soffrono di alcune tipologie di Disturbo Ossessivo Compulsivo (Rosqvist et al.,2008); Disturbo da Accumulo (Steketee & Randy Frost; 2007, 2013); Depressione Post Partum (Leiset al., 2009; Ammerman et al. 2011); patologie croniche organiche/onocologiche (HollandJ.C. et al. 2015). In letteratura ritroviamo inoltre studi in cui è previsto lo psicologo a domicilio per interventi di supporto e/o di terapia ai famigliari di pazienti e di persone sofferenti (Bee et al. 2008; Carter et al. 2009). (Articolo online, State of Mind, psicologia a domicilio). Può essere indicato anche per persone che soffrono di ingravescenti forme di disturbi d’ansia o depressivi e in varie circostanze in cui le persone sono impossibilitate a spostarsi.

Gli obiettivi degli interventi psicologici domiciliari si indirizzano a favorire il recupero e lo sviluppo delle capacità del cliente, a potenziarne le risorse personali e, laddove utile, ad agevolare lo sviluppo di dinamiche relazionali più funzionali.

Come si svolge?

Di fondamentale importanza per una efficace assistenza psicologica a domicilio è una attenta valutazione della domanda del cliente, una condivisione chiara degli obiettivi del percorso, l’esplicitazione di un eventuale coinvolgimento dei familiari e del compito dello psicologo all’interno di tali dinamiche.

E’ inoltre il professionista che valuta, successivamente all’analisi della domanda, l’utilità di un percorso psicologico domiciliare.

La modalità di svolgimento di tale forma di assistenza psicologica può diversificarsi in funzione della richiesta del cliente e dello stile terapeutico, ma tendenzialmente i colloqui si svolgono in uno spazio riservato, senza interruzioni; si applicano inoltre gli stessi criteri che governano i tradizionali colloqui psicologici e psicoterapeutici, quali analisi della domanda, lettura e firma di consenso informato e norme relative alla privacy, durata; per minori necessità del consenso di entrambe i genitori.

E’utile?

Il percorso di assistenza psicologica domiciliare può rivelarsi molto utile e, a opinione della scrivente, la modalità di trattamento psicologico d’elezione nelle circostanze sopradescritte.

 

A cura della dott.ssa Pollastri Agata, psicologa psioterapeuta, sessuologa clinica

 

Riferimenti bibliografici

Carli R. (2016) I “nuovi lavori” degli psicologi. Riflessioni sulla dinamica psicoanalitica dell’”assistenza”. Unpublished manuscript.

Carli, R., & Paniccia, R.M. (2003). Analisi della domanda. Teoria e tecnica dell’intervento in psicologia clinica. [Analysis of demand. Theory and technique of intervention in clinical psychology]. Bologna: Il Mulino.

Carlino, M., Crisanti, P., Di Toppa, U., Di Ruzza, F., Giovannetti, C., Izzo, P., & Carli, R. (2014). Cinque casi di assistenza domiciliare come intervento di psicoterapia psicoanalitica [Five cases of home care services as an intervention of psychoanalytic psychotherapy]. Quaderni della Rivista di Psicologia Clinica, 1, retrieved from http://www.rivistadipsicologiaclinica.it/ojs/index.php/quaderni/issue/view/43

banner Contattaci su WhatsApp

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI? SCRIVICI!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 

Post comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2018 Centro Il Melograno A.P.S. - Psicologia e Servizi alla Persona - C.F. 94060860155