“La Kangaroo Care: di cosa si tratta?”

In occasione della Giornata Mondiale dei neonati prematuri vogliamo presentarvi questa vera e propria forma d’arte: la Kangaroo Care. 👩‍👦👩‍👧🌺

La Kangaroo Care nasce come una pratica in cui i neonati prematuri vengono posizionati verticalmente sull’addome materno, con il capo tra i seni (per poter favorire l’allattamento esclusivo al seno) ed ancorati in modo tale da potervi rimanere in sicurezza. Nei paesi a basso reddito, dove le incubatrici non sono contemplate, i neonati restano 24 ore su 24 a contatto pelle a pelle con la mamma. Questa pratica ha portato dei risultati sconvolgenti sull’aspettativa di vita dei neonati, tanto che si è diffusa in modo significativo anche negli stati industrializzati, dove viene applicata con grosse differenze rispetto al metodo originale (tra cui la discontinuità del trattamento e la non esclusività dell’allattamento materno).

Nella Kangoor care classica la madre rappresenta la principale fonte di calore, cibo e stimoli, fino a che il bambino non raggiunge un peso e una maturazione tali, da consentirgli una vita extrauterina, al pari dei bambini nati a termine.

I vantaggi di questa pratica sono innumerevoli, tra cui l’abbassamento della mortalità, delle infezioni nosocomiali, della giacenza ospedaliera. Nella revisione scientifica “Kangaroo care for the preterm infant and family”, Anna Jefferries sottolinea che i neonati pretermine che hanno effettuato la canguroterapia in ospedale hanno evidenziato notevoli miglioramenti riguardo la stabilità respiratoria e cardiaca, l’organizzazione e la durata del sonno, lo sviluppo del sistema nervosa, l’allattamento al seno e la modulazione della risposta del dolore. Non sono stati evidenziate differenze significative sulla stabilità psicologica dei neonati nati prima della ventiseiesima settimana.

Non bisogna tralasciare le emozioni provate dalle neo mamme in questa pratica, le quali affermano che si sentono proprio “immerse nel loro ruolo di madri”.

Fonti
http://www.fnopi.it/…/rivista-linfermiere-page-24-articolo-…
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3287094/

Ostetrica Letizia Dal Chiele

Post comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

© 2018 Centro Il Melograno A.P.S. - Psicologia e Servizi alla Persona - C.F. 94060860155